QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

22 feb 2012

Come fai, sbagli

La prova provata che il mondo (parlo di quello informatico) sta cambiando drasticamente si trova in una domanda: quanto costerebbe Office per iPad?

13 gen 2012

De bello scrivere

Ricevo da Manuel:

Questa sera mi ha chiamato una amica, stanca dal lavoro. Studia all’università di Genova come traduttrice. Il word processor è il suo pane quotidiano e sul suo Mac ha installato Office 2008 originale, perché vive ogni giorno di .doc (pochi .docx).

18 dic 2011

La festa dell’Ascensione

Nessun intento blasfemo e neanche errore marchiano di calendario: è il gergo usato per indicare la vittoria finale in una partita ad Angband. E ho vinto. Ci ho messo alcuni anni. Se il proprio personaggio muore durante la discesa verso il centesimo livello del sotterraneo, bisogna ricominciare tutto da zero. Giocando pochi minuti al giorno, una partita richiede come minimo molte settimane. Ci sono personaggi che sopravvivono più facilmente a inizio gioco ma hanno difficoltà nel finale e viceversa; ci sono persone che comprendono perfettamente lo spirito del gioco e arrivano a segno al primo tentativo e altri che non ce la fanno in una vita.

14 dic 2010

Io non c'entro niente

Nei giorni scorsi sono stato poco gentile verso Lifehacker per la sua pretesa di definire come migliori in assoluto editor di testo che piacciono alla redazione o che votano i suoi lettori, come se l’una o gli altri fossero padreterni che possono permettersi di dare patenti assolute di migliore o peggiore (senza neanche aggiungere un piccolo editor’s choice, la scelta della redazione, come da secoli si fa con onestà nel mondo dell’informazione).

19 lug 2010

La presa di sale

Riassumo la situazione del caso iPhone 4 e del death grip, la presa della morte, che fa cadere il segnale, su ispirazione di un commento di Matt e in generale, perché almeno una modesta paginetta web non funzioni alla rovescia come sta facendo il mondo.

Anticipo la sintesi: bufala mediatica. Spiego il perché a chi abbia un quarto d’ora da perdere e perché la situazione complessiva fa restare di sale.