QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

6 ott 2022 - Internet

Montare ad arte un case

La Commissione europea renderà obbligatorio l’uso di caricatori Usb-C per il 2024? Diamogli magari il tempo di cambiare idea, o che qualcuno inventi una nuova generazione di connettori sufficientemente avanzata da farli apparire ancora più tecnologicamente bigotti e ignoranti di quanto già non siano. Se tanto mi dà tanto, sarà il momento in cui lo standard dell’industria consisterà nel fare a meno di connettori fisici.

Preferisco rimandare al video in cui si vede un più giovane di adesso ed emozionatissimo Jean-Louis Gassée presentare Macintosh Portable .

La particolarità della presentazione sta nel fatto che Gassée, in giacca e cravatta e a mani nude, monta sul palco l’intero computer, in una decina di minuti, senza viti, senza trucchi, senza farsi male.

È una dimostrazione impressionante di superiorità del design costruttivo, che eclissa a parità di prestazioni e funzioni qualsiasi altra cosa ci fosse sul mercato nel 1989. Intanto che Gassée monta, commenta, spiega i componenti tecnologici, fa battute. È semplice. Alla fine preme un tasto e Macintosh Portable si accende veramente. Funziona.

Chiunque, trentatré anni fa, sarebbe uscito da quella presentazione semplicemente conquistato.

Per fortuna non erano presenti burocrati europei. Gli sarebbe venuto naturale obbligare il mercato a costruire computer fatti come Macintosh Portable, che pesava oltre sette chilogrammi.

Due anni dopo, Apple presentò i primi PowerBook . Impossibili da montare su un palco scherzando con il pubblico.

A parte le prestazioni, pesavano un terzo di Macintosh Portable, in una frazione dell’ingombro. I presentatori di Apple al Comdex del 1991 ne nascosero uno dentro il cassetto della carta di una Personal LaserWriter.

Per il burocrate europeo, sarebbero stati computer fuorilegge.

quickloox