QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

20 dic 2021 -

Tasse di successione

Si sono sprecati i commenti competenti e aspiranti tali sugli effetti della scomparsa di Steve Jobs per Apple. Il dato indubbio è che Apple sia enormemente più grande, diversificata, ricca, intraprendente. Ci sono anche ombre in mezzo alle luci e d’altronde non è che una società dal prodotto interno lordo simile a quello di una nazione medio-piccola possa essere esente da problemi. Tuttavia, Apple dopo Jobs è cresciuta e non poco.

Potrebbe essere merito di Steve Jobs. Non solo per gli effetti del lavoro che non fece in tempo a rendere pubblico, ma per via di Apple University.

Jobs fondò questa attività perché l’identità, gli insegnamenti, la filosofia della sua Apple vivessero anche dopo la sua scomparsa. l’anno scorso è apparso un bell’ articolo sull’organizzazione interna di Apple che ha spiegato molte cose del funzionamento interno della società.

Era cofirmato da Joel Podolny, decano di Apple University, chiamato a occuparsene proprio da Jobs. E Podolny, dopo dodici anni, ha lasciato la carica per perseguire altri obiettivi.

Su Tv+ di Apple sto guardando Foundation , serie Tv ispirata al primo ciclo della Fondazione di Isaac Asimov, in cui lo scienziato Hari Seldon dà origine a una Fondazione (niente spoiler…) incaricata di custodire il sapere umano per riportare l’ordine e la civiltà nel tempo più rapido possibile una volta che sarà crollato l’Impero regnante.

Il parallelo è vago, certamente, ma esiste: Apple University intende fare proseguire la società sui giusti binari a prescindere da chi la stia guidando e dalle circostanze esterne.

Al posto di Podolny ora siedono due ex sottoposti, una scelta di continuità come è stato fatto per il design al momento della dipartita di Jonathan Ive. Quindi niente sorprese e niente tagli con il passato.

Il momento cruciale nella successione a Jobs, in realtà, potrebbe essere questo. Tim Cook come amministratore delegato è stato una buona scelta; bisogna vedere ora se Apple University continuerà a funzionare secondo gli insegnamenti e gli scopi che aveva previsto Jobs.

Se la mancanza del talento e delle intuizioni del fondatore sarà o meno un costo per Apple, forse lo scopriremo tra cinque o dieci anni.

Per ora si può lasciare un commento dalla pagina apposita di Muut per QuickLoox . I commenti torneranno disponibili in calce ai post appena possibile.

quickloox