QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

1 gen 2021

Memento complexitatis

Su che portante vogliamo basare quest’anno? Suggerisco: la complessità.

Un bell’esempio di complessità è costituito dai Biochemical Pathways di Roche . Poster che se non ho capito male hanno una superficie di circa tre metri quadrati e rappresentano una panoramica delle reazioni chimiche all’interno delle cellule in varie specie e organi. Ne sono venuto a conoscenza grazie a un post di John D. Cook .

I poster vengono aggiornati meticolosamente da una cinquantina di anni e sono stati distribuiti in centinaia di migliaia di copie, senza contare la consultazione digitale.

Importante: rappresentano un migliaio delle reazioni che è possibile rappresentare. Il numero totale di quelle che andrebbero rappresentate, lavoro ancora da svolgere, è circa trenta volte più grande.

Specialmente in tempi come questi dove chiunque ti fornisce senza preavviso lezioni magistrali sul funzionamento o meno dei vaccini (dipende se pro o contro), capire la complessità che sta dietro certe ricadute (in questo caso sanitarie) sulla vita di tutti i giorni è importante.

Un altro esempio di complessità su cui martello da tempo sono i report di Backblaze sulla vita utile dei dischi rigidi. Quando ragioni su centomila dischi, le tue conclusioni sono più interessanti di quello che ti racconta il cuGGGino che ha comprato l’hard disk nuovo o butta via quello vecchio.

Padroneggiare la complessità in modo superiore alla media è un buon sistema per emergere, crescere, lavorare, semplificarsi la vita, risparmiare tempo eccetera. Come viatico per un anno che inizia, è impegnativo, ma promettente.

Ricordati della complessità.

quickloox