Content tagged Excel

Un undici quasi perfetto
posted on 2021-07-27 02:17

Apple ha pubblicato un elenco di undici buone ragioni per l’adozione di Mac da parte delle aziende.

Non dovrebbe neanche essere necessario e per questo non cambierà più di tanto le cose. Spiegare a un fanatico ottuso che un Mac ti fa risparmiare ottocentoquarantatré dollari rispetto a un Pc, oppure che un’aziendina come Salesforce adotta Mac su larga scala, funziona poco come ogni argomento razionale. Se poi il fanatico ottuso decide gli acquisti della società, non c’è neanche da pensarci.

Tuttavia il lavoro di questi ultimi anni centra il bersaglio da più angolazioni ed è giusto valorizzarlo. Oggi un Mac M1 con le app giuste è una macchina di potenzialità notevoli.

Solo una cosa non mi piace: far notare che Excel su un Mac M1 va veloce il doppio che su Intel.

Da utopista sognatore mi piacerebbe ritrovarmi con una combinazione di hardware e software tale da poter promettere velocità 2x grazie a M1 e 4x grazie a qualcosa che prenda il posto di Excel e lavori meglio. Un M1 software se Excel fosse un Intel, insomma.

Dopo di che, sarebbe perfetto.

*Mentre approfondisco la faccenda dei commenti per il blog, chi vuole lasciare comunque un commento da qui può accedere liberamente alla pagina commenti di Muut per QuickLoox. Non è ancora (ri)collegata a questi post (è lo scopo di tutto l’esercizio). Però lo sarà.

Equivalenze
posted on 2021-06-19 11:32

Mi sono spostato a lavorare al mare, come tutti gli anni. Diversamente da essi, ho portato come me Mac mini e l’ho collegato a un televisore superfluo presente nella casetta. Ho ricostruito così il flusso di lavoro consueto, equamente ripartito tra Mac e iPad.

Sto anche provando qualche piccola variante di flusso, più di scrivania che autostradale. E posso affermare quanto segue:

Un uso intermedio di BBEdit rende superfluo un uso base di Excel.

Dopo di che, BBEdit consente di fare un’altra montagna di cose.

(Vale per qualsiasi editor di testo evoluto e per qualunque foglio di calcolo, in realtà).

Mentre approfondisco la faccenda dei commenti per il blog, chi vuole lasciare comunque un commento da qui può accedere liberamente alla pagina commenti di Muut per QuickLoox. Non è ancora (ri)collegata a questi post (è lo scopo di tutto l’esercizio). Però lo sarà.

Disimparare le tabelline
posted on 2021-03-25 00:34

Software sbagliato non per quello che fa, ma per quello che consente di fare. Ti dicono che Excel è il foglio di calcolo più completo, che è tanto comodo, che lo usano tutti.

È necessaria, una categoria fogli di calcolo? Ha qualche valore, essere il più completo dei fogli di calcolo?

Il problema è sempre quello: per uno che usa sacrosantamente Excel, dodici commettono nequizie inenarrabili. Ultima della serie la confusione delle vaccinazioni lombarde, pianificate – si fa per dire – mediante la compilazione di fogli Excel non integrati nella piattaforma.

C’è sicuramente del demoniaco nelle menti di sedicenti amministratori che hanno bisogno di un database, di un applicativo scritto in Python, di lunghi file di testo governati da script bash, di un’interfaccia verso la piattaforma messa a punto da Poste italiane (che sa tanto di brace dopo la padella), di un client verso un data lake, forse di tutte queste cose o forse di nessuna, chissà. Non lo so, che cosa serva per fare funzionare l’agenda delle vaccinazioni.

C’è del demoniaco, ripeto, in questi cervelli che, di fronte a un’esigenza come questa, scelgono Excel.

Ma c’è anche Excel. Il frutto proibito dell’Albero della Scarsa Conoscenza. Perfetto per disegnare tabelline, colorare caselline, bruciare neuroni per presentare orgogliosi una macro capace di replicare perfettamente una funzione delle ottocentomila già incluse ma che nessuno conosce, ordinare un’anagrafica per nome di battesimo e sentirsi orgogliosi di avere trovato il comando di ordinamento, trastullarsi con i numeri nella falsa convinzione di avere battuto il proprio analfabetismo numerico con lo strumento prodigioso che, se selezioni una colonna di numeri, ti dà la somma da solo e ti libera dalla fastidiosa incombenza di accendere la calcolatrice da tavolo originale Ventesimo secolo.

Disimparare le tabelline, imparare i programmi, imparare a programmare; ecco la missione per un nuovo Umanesimo informatico. Ci vogliono missionari con pazienza infinita e ispirazione celeste, capaci di dire paciosi per fare [la cosa da fare] Excel è la soluzione sbagliata e attraversare indifferenti le ondate di riprovazione che ne seguono.

La cosa incoraggiante è che chiunque di noi può diventare disevangelizzatore di Excel. Anche senza sapere nulla di nulla. Basta fare presente, nella situazione, che usarlo è sbagliato. Nel novantasei virgola undici percento dei casi è comunque vero.

Mentre approfondisco la faccenda dei commenti per il blog, chi vuole lasciare comunque un commento da qui può accedere liberamente alla pagina commenti di Muut per QuickLoox. Non è ancora (ri)collegata a questi post (è lo scopo di tutto l’esercizio). Però lo sarà.

Cattive attitudini
posted on 2021-02-21 03:32

Software sbagliato non per quello che fa, ma per quello che consente di fare. Word come contenitore di file .zip. Excel comprato per fare tabelle brutte e disfunzionali. WordPress pretesto per installare i plugin più tossici e creare le peggiori esperienze web. PowerPoint, per dire slaid, sentirsi in controllo e presentare da schifo.

Ieri ero sul Mac di altri. Trovato un malware-adware talmente sfrontato che aveva perfino un’icona dentro le Preferenze di Sistema. Chi fosse interessato cerchi SkilledObject; non linko nulla perché arrivano un sacco di siti che spiegano come toglierlo. E con quella scusa cercano di farti installare altro adware.

Ma come ci è arrivato? Guardo in cartella Applicazioni, eccolo lì: sedicente installatore di Flash, proveniente da sito nei bassifondi di Internet.

Mica per niente Flash è morto, ma ancora neanche vuole ammetterlo. Il contenuto tecnico di Flash interessa zero e quello zero interessa a nessuno.

Conta che nella testa delle persone sia rimasta l’idea di installare un player di Flash comunque, non importa perché; qualcosa fa. Non serve che arrivi da un sito sicuro, ce l’hanno tutti. È software di bassa lega, quindi l’esperienza di scaricarlo (che dovrebbe essere rivelatrice: come si mangerà in un locale che ti accoglie in modo scortese?) può essere discutibile. Vale tutto.

Vale tutto giustifica la brutta pubblicità ovunque e perfino nelle app, i social vissuti sciattamente, l’abolizione di qualsiasi criterio di valore diverso da costa meno, l’esaltazione dell’ignoranza come sistema di vita.

Sembra una tirata retorica. Lo è. La guerra contro i cattivi programmi non si fa perché funzionano male. Funzionano benissimo. Fanno pensare male ed è questo il problema.

Mentre approfondisco la faccenda dei commenti per il blog, chi vuole lasciare comunque un commento da qui può accedere liberamente alla pagina commenti di Muut per QuickLoox. Non è ancora (ri)collegata a questi post (è lo scopo di tutto l’esercizio). Però lo sarà.

This blog covers 1802, 1Password, 1Writer, 276E8VJSB, 50 Years of Text Games, 500ish, 512 Pixels, 7Bit, A15, AAC, AI, AR, Aapl, Accademia di Belle Arti, Acer, Adium, Adobe, Adventure, AirBnB, AirPods, AirPort Express, AirPort Extreme, AirTable, AirTag, Akko, Al Evans, Alac, All About Apple, All About Apple Museum, AlphaGo, Alphonse Eylenburg, Altroconsumo, Alyssa Rosenzweig, Amadine, Amazon, Amd, Anaconda, Anagrafe, AnandTech, Android, Andy Hertzfeld, Anteprima, Apollo, App Store, App Tracking Transparency, Apple, Apple //, Apple Arcade, Apple Distinguished School, Apple Frames, Apple Frames 2.0, Apple Gazette, Apple II, Apple Music, Apple Park, Apple Pencil, Apple Silicon, Apple Store, Apple TV+, Apple Watch, Apple Watch Series 7, AppleDaily, AppleInsider, AppleScript, Aqua, Aqueux, Arctic Adventure, Arm, Armstrong, Ars Technica, Arthur Clarke, Ascii, Asymco, Atom, Audacity, Audion, Austin Mann, Australia, AutoCad, Automator, Avventura nel castello, Axios, BBEdit, Backblaze, Badland+, Bandley Drive, Basecamp, Bashcrawl, Basic, Battle for Polytopia, Beeper, Bell Labs, Benjamin Clymer, Big Mac, Big Sur, Bill Gates, Bing, BirchTree Mac, BlastDoor, Blender, Borgo Valsugana, Braille, Bruno Munari, Bubble sort, Buzz Andersen, C, CERN, California State University, Canva, Cap’n Magneto, Carbon, Carbon Copy Cloner, Carlo Canepa, Cartoonito, Casa Graziana, Catalina, Cbs, Cessapalombo, Chaplin, Charlie Watts, Cheetah, Chiara, China Railway Shenyang, Chromebook, Cina, Claudio, Clive Sinclair, Clubhouse, Coca-cola, Coleslaw, Colle Giacone, Collegiacone, Comandi rapidi, Comdex, Come un ombrello su una macchina da cucire, Command and Conquer, Commodore 64, Common Lisp, Comune, CorpoNazione, Cortana, Cossignani, Covid, Covid-19, Coyote Cartography, Creative Cloud, Crema, Csam, Css, Csuccess, Cuore di Mela, Cupertino, Cupra Marittima, D&D, DaD, Dad, Dalian, Dan Peterson, Daring Fireball, De André, Debian, Dediu, DeepMind, Degasperi, Dell, Disney, DisplayPort, Disqus, DocC, Dock, Dolby Atmos, Dolphin, Doom, Dortmund, Dr. Drang, Drafts, Drm, DuckDuckGo, Dune 2000, Dungeons & Dragons, Dungeons and Dragons, Dvd, Edimburgo, Edinburgh Learns for Life, Editorial, Edoardo Volpi Kellermann, Edward Snowden, Elio e le Storie Tese, Epic, EpocCam, Epson, Erc, Erica Sadun, Erin Casali, Ethernet, Etherpad, Euro 2020, Europei, Eurovision, Everyone Can Code, Everyone Can Create, Excel, Exchange, Expanded Protection for Children, ExtremeTech, Eyepatch Wolf, F24, Fabio, Fabio Massimo Biecher, FaceID, Facebook, Fai, Federico Viticci, Feedly, Finder, Fitbit, Flac, Flappy Birds, Flash, Flavio, Flurry Analytics, Focus, Folletto, Fondazione, Fondo Ambiente Italiano, Ford, Forrester, Fortnite, Franco Battiato, Frederic Filloux, Frix, FrontPage, Fsf, Fëarandil, G3, GQ, Gagarin, Geekbench, Geneforge 1 - Mutagen, Giacomo Tufano, Gianni Catalfamo, Giardino delle Farfalle, Giorgio Dell’Arti, GitHub, Gizmodo, Gnu, Go, Google, Google Documenti, Google Play, Google Remote Desktop, Google Tensor, Gorizia, Gplv3, Guardian, HP, HP Smart, Hafnium, Halide, Happy Scribe, Harry McCracken, Hdmi, Hearthstone, Hemlock, Hewlett-Packard, Hey, High Sierra, Hii, Hodinkee, HomePod Mini, Horace Dediu, Hp, Html, Huawei, Huffington Post, Il ritorno del Re, Il vitello dai piedi di balsa, IlTofa, Imgr, Immuni, Incunabolo, Ingmar Bergman, Insegnanti 2.0, Inside Macintosh, Instagram, Intel, Intense Minimalism, Internet, Internet Explorer, Internet Relay Chat, Invalsi, Irc, Isaac Asimov, It is better to be a pirate than join the Navy, Ivacy, J. Geils Band, JEdit, Jacob Kaplan-Moss, Jamf, Jason Snell, Java, JavaScript, Jeff Bezos, Jeff Vogel, Jekyll, Joanna Stern, John D. Cook, John Gruber, John Gruber Daring Fireball, John Perry Barlow, John Voorhees, Jon Prosser, Jonathan Ive, Jägermeister, Kagi, Kandji, Kansas City Chiefs, Ken Thompson, Keyboard Maestro, Keynote, Kickstarter, Krebs, LG, La classe capovolta, LaTeX, LambdaMOO, Larry Wall, Las Vegas, LaserWriter, LibreItalia, LibreOffice, Libreitalia, Lidar, Lidia, Lightning, Lightroom, Liguria, Linus Torvalds, Linux, Lisp, Live Text, Lords of Midnight, Love Is the Seventh Wave, LoveFrom, Luca Accomazzi, Luca Bonissi, Luca Maestri, Lucy Edwards, Lux, M.G. Siegler, M1, M118dw, Mac, Mac OS, Mac OS X, Mac mini, MacBook Air, MacBook Pro, MacDailyNews, MacJournals, MacMomo, MacRumors, MacSparky, MacStories, Macintosh, Macintosh Plus, Macworld, Macworld Italia, Mail, Mailchimp, Mappe, MarK Twain, Marc Newson, Marco, Mario, Mark Gurman, Markdown, MarsEdit, Martin Peers, Marvin Minsky, Matt Birchler, Matteo, Matthew Cassinelli, Mavericks, Max Weinberg, McSweeney, Mediaworld, Medium, Meet, Memoji, MessagePad, Micr0soft, MicroUSB, Microsoft, Mike Bombich, Mike D’Antoni, Ming-chi Kuo, Minority Report, Miro, Mission Control, Mission Impossible, Mit Technology Review, Model One Digital+, Model T, Mojave, Monday Note, Monterey, Monti Sibillini, Mosaic, Motorola, Mount Sinai, Mp3, Msx, MultiMarkdown, Muse, Museo Malacologico Piceno, Muut, Nanchino, Napoli, Nasa, Ncmec, NeXT, Neil Young, NetHack, NetHack Challenge, NetNewsWire, Netscape, New York Times, Newton, Newton Press, Nicola D’Agostino, Nive, Noam Chomsky, Nokia, Notebook, Notifiche, Notre-Dame, NovaChat, Numbers, OBS Camera, OBS Studio, OS X, Object Capture, Obsidian, Octopress, Office, OldOS, Olimpia, Olimpiadi, OpenDocument, OpenDocument Reader, OpenRA, OpenZFS, Ordine dei Giornalisti, Orwell, P3, PageMaker, Pages, Pandoc, Panic, Panini, Pantone, Paola Barale, Paolo, Paolo Attivissimo, Paolo Pendenza, Parallels, Patreon, Patrick Mahomes, Pc Magazine, Pdf, Penn, People, Perl, Perseverance, Pfizer, Philip Elmer-DeWitt, Philips, Photoshop, Pixar, Pixar Theory, Pixel 6, Pixel 6 Pro, Pixel Envy, Pixelmator Pro, Plan 9, Play Store, PlayStation, Playdate, Polympics, Polytopia, Power Macintosh 7200/90, PowerBook, PowerBook 100, PowerBook Duo, PowerPC, PowerPoint, Preferenze di Sistema, Pro Display Xdr, Procter & Gamble, Programmatori per caso, Project Zero, Psion, Psion Chess, Python, Ql, Qualcomm, Queen, Queensland, Quick Notes, QuickLoox, R360, Radio.Garden, Rai, RaiPlay, RaiPlay Yoyo, Raspberry Pi, Raymond, Raz Degan, Recenti, Red Alert, Reddit, Redmond, Richard Stallman, Roll20, Rolling Stones, Rs-232, Rss, Runescape, Ryzen, Sabino Maggi, Safari, Salesforce, Samsung, Sars, Sascha Segan, Savona, Scheme, Schoolwork, Scott Forstall, Screen Time, Screens, Scripting, Scuola, Semianalysis, SharePlay, Shazam, Shortcuts, Shortcuts Catalog, Siegler, Sierra, Silverlight, Simone Aliprandi, Six Colors, SkilledObject, Slack, SnapChat, Sony, South African Revenue Service, Spaces, Spatial Audio, Spid, Spiderweb Software, Sputnik, St. Therese Catholic Primary School, Stadia, Start Me Up, Stefano, Stephen Hackett, Stephen Kleene, Steve Jobs, Steve Wozniak, Steven Sinofsky, Stevie Wonder, Stewart Copeland, Storie di Apple, Sudafrica, Super Bowl, Super Mario, Super Mario Bros, Swift, Swift Playgrounds, SwiftUI, Taio, Tampa Bay Buccaneers, Teams, Tech Reflect, Teller, Tempi moderni, Terminale, Tesla, TextEdit, Textastic, The Briefing, The Eclectic Light Company, The Hobbit, The Information, The Internet Tidal Wave, The Motley Fool, The Verge, Think Different, Thoughts on Flash, Thunderbolt, TikTok, Tim Berners-Lee, Tim Cook, Tiobe, Tivoli, Tivoli Audio Art, Toca Boca, Toca Lab: Plants, Tokyo, Tom Brady, Tom Taschke, Tommaso, Torino, Torrent, Toshiba, Travis Holm, Trillian, Trilogia Galattica, Tweetbot, Twitter, TypeScript, U1, USB, USB-C, Unicode, Universal Binary, Unix, Usb-C, Utf-8, Vaccino, Vesa, Vestager, Viktoria Leontieva, Visual Basic, Visual Studio, Visual Studio Code, Vnc, Vpn, VxWorks, WWDC, Walkman, Wendy Molyneux, West Coast, WhatsApp, Wimbledon, Windows, Windows 11, Windows Phone, Wired, Wishraiser, Word, WordPress, World of Warcraft, WorldWideWeb, Wwdc, X-window, Xcode, Xdr, Xevious, Xi, YayText, Yoda, Yoko Shimomura, YouTube, ZX Spectrum, Zoom, Zork, Zune, adware, analogico, azioni, board, business, cartelle smart, cetonia dorata, cookie, coronavirus, curricolo, cybersecurity, desktop publishing, digitale, ePub, emacs, emoji, ffmpeg, hyper key, i3, iBooks Author, iCloud, iMac, iMessage, iMore, iMovie, iOS, iOS 14, iOS 14.5, iOS 14.5.1, iOS 15, iPad, iPad Air, iPad Pro, iPad mini, iPadOS, iPadOS 15, iPadOS macOS, iPhome, iPhome 13, iPhone, iPhone 12 mini, iPhone 13, iPhone 13 Pro, iPhone 14, iPhone 6, iPhone 6s, iPhone SE, iPod, iTunes, iWork, intelligenza artificiale, ipertesto, isso, jailbreak, lossless, mChapters, macOS, macOS 11.4, malware, npm, open source, port forwarding, privacy, programmazione, regex, remote working, rsync, sandbox, scuola, setteBit, software, soup, streaming, tag, uptime, walled garden, watchOS, wiki, x86, zip, Arcade, tv, watch, watch SE

View content from 2021-10, 2021-09, 2021-08, 2021-07, 2021-06, 2021-05, 2021-04, 2021-03, 2021-02, 2021-01, 2018-06, 2014-02


Unless otherwise credited all material Creative Commons License by lux