Content tagged Adobe

Come un ombrello su una macchina da cucire
posted on 2021-02-09 02:39

A un certo punto arriva comunque quello che deve modificare il file Pdf. Un po’ come al ristorante quando vede il pesce spada grigliato e chiede di averlo come sashimi.

In qualche modo, con LibreOffice, si riesce anche a fare qualcosa di buono se la codifica del Pdf è misericordiosa a sufficienza e ci risparmia i problemi di font. Sono rimasto sorpreso dalla bontà della funzione, che ovviamente fa quello che può; non era scontato, comunque. Rispetto a Inkscape, che può fare le stesse cose, è un bel po’ avanti.

Quello della modifica, però, vuole di più. Per modificare il Pdf vuole convertirlo in Word. Vuole avere il sashimi dello spada grigliato dentro la cotoletta impanata.

Qui ho scoperto che, tra i millanta servizi gratuiti su web che promettono di farlo, ci sono anche quelli di Adobe. Convertire un Pdf in Word è assurdo in partenza ma, se proprio bisogna, almeno facciamolo con quelli che lo hanno inventato. Il bello è che ero rimasto ai tempi della bisnonna e pensavo fosse obbligatorio passare da Acrobat a pagamento.

Ma quello della modifica ha come obiettivo ultimo la conquista della galassia. Vuole usare Word per distribuire file .zip. Affascinante e, appunto, fuori posto come un ombrello su una macchina da cucire.

Un file Word, come un file Pages, è un realtà un file .zip con una estensione ingannevole e basta rinominarlo per vederne le interiora.

Uno .zip dentro uno .zip? Si può fare. Gli autori di Word, che si sono messi a programmare per curare la dipendenza da Settimana Enigmistica, si sono anche divertiti a cambiare in .bin l’estensione di tutto quello che si trovasse nella pancia della balena. Così, se non hai indizi sulla consistenza del file che cerchi, puoi passare del tempo in allegria a provare questo o quell’altro file.

Perché Minecraft, perché Roblox, perché Pornhub, quando puoi usare Word come piattaforma per dare vita a qualsiasi perversione?

L’errore nel titolo arriva dall’autore del brano.

Mentre approfondisco la faccenda dei commenti per il blog, chi vuole lasciare comunque un commento da qui può accedere liberamente alla pagina commenti di Muut per QuickLoox. Non è ancora (ri)collegata a questi post (è lo scopo di tutto l’esercizio). Però lo sarà.

E hanno troppo rispetto per lo status quo
posted on 2021-01-25 00:55

Perché usare brutto software imbruttisce.

Dopo anni e anni di logoramento, finalmente Adobe ha staccato la spina a Flash. Hanno cominciato a farlo cinque anni dopo che Steve Jobs aveva pubblicato i suoi Thoughts on Flash e ci hanno messo altri cinque anni. La malapianta aveva messo radici fin troppo diffuse e ramificate.

Ora finalmente Flash, a parte la doverosa conservazione museale, è morto.

Invece no.

A me verrebbe da non crederci e non conosco il cinese, ma non capisco il perché dovrebbe essere scritta una fake news a questo proposito e così prendo per buona la versione inglese di questo articolo di AppleDaily secondo il quale una rete ferroviaria cinese veniva controllata da un sistema scritto in Flash.

I funzionari di China Railway Shenyang (che esiste, almeno in Wikipedia; dovevo verificare, per forza) hanno avuto cinque anni di tempo per passare a qualche altro sistema e così, quando Adobe ha spento anche l’ultimo server, c’è stata una transizione, a suo modo, ordinata: il traffico ferroviario si è bloccato per venti ore.

Colpa di Adobe, certo. Come quando aggiorni macOS e il driver della stampante smette di funzionare: colpa di Apple.

Si sono riscattati in fretta, comunque: hanno trovato il modo di rimettere in piedi l’infrastruttura.

Con una copia pirata di Flash. Che così vivrà, in una nicchia ecologica tutta particolare, per anni ancora.

Steve Jobs aveva dichiarato ai tempi della creazione di Macintosh meglio essere un pirata che arruolarsi in Marina.

Poi, però, con la campagna Think Different, aveva anche posizionato Apple come un marchio per chi non ha rispetto per lo status quo.

Il software brutto imbruttisce. Il sintomo più pericoloso e invalidante per la mente è cercare la conservazione dello status quo, oltre ogni limite di ragionevolezza.

Mentre approfondisco la faccenda dei commenti per il blog, chi vuole lasciare comunque un commento da qui può accedere liberamente alla pagina commenti di Muut per QuickLoox. Non è ancora (ri)collegata a questi post (è lo scopo di tutto l’esercizio). Però lo sarà.

This blog covers 1Writer, 512 Pixels, Adium, Adobe, AirPort Express, AirPort Extreme, AirTable, All About Apple Museum, Altroconsumo, Amd, App Store, Apple, Apple Arcade, Apple II, Apple Silicon, Apple Store, AppleDaily, AppleScript, Aqua, Aqueux, Arm, Ascii, Asymco, BBEdit, Backblaze, Beeper, Big Sur, Bing, BirchTree Mac, BlastDoor, Bruno Munari, Catalina, Cbs, China Railway Shenyang, Clubhouse, Coleslaw, Come un ombrello su una macchina da cucire, Common Lisp, Cortana, Covid-19, Dalian, Dan Peterson, Daring Fireball, Dediu, Disqus, Dock, Drafts, Editorial, Erc, Excel, Exchange, Facebook, Feedly, Flash, Franco Battiato, G3, Geneforge 1 - Mutagen, GitHub, Google, Google Play, Hafnium, Happy Scribe, Hemlock, Hey, HomePod Mini, Horace Dediu, Html, Incunabolo, Internet Relay Chat, Irc, It is better to be a pirate than join the Navy, Ivacy, Jason Snell, JavaScript, Jeff Vogel, John Gruber, Kansas City Chiefs, Krebs, Lightroom, Liguria, Linux, Lisp, Luca Bonissi, M1, Mac, Mac OS X, Mac mini, MacBook Pro, MacMomo, MacSparky, Macintosh, Macintosh Plus, Mail, MarK Twain, Marco, Markdown, MarsEdit, Matt Birchler, Mavericks, MessagePad, Microsoft, Mike D’Antoni, Mission Control, Mojave, Mount Sinai, Muut, Nasa, NetNewsWire, Newton, Newton Press, Nokia, Notre-Dame, NovaChat, OS X, Olimpia, Ordine dei Giornalisti, Pages, Paolo Attivissimo, Patrick Mahomes, Pdf, Perseverance, Photoshop, PowerBook Duo, PowerPC, PowerPoint, Preferenze di Sistema, Project Zero, Python, Queen, QuickLoox, Radio.Garden, Rai, Raspberry Pi, Reddit, Rss, Ryzen, Safari, Sars, Savona, Simone Aliprandi, Six Colors, SkilledObject, South African Revenue Service, Spiderweb Software, Steve Jobs, Stevie Wonder, Sudafrica, Super Bowl, Swift, Taio, Tampa Bay Buccaneers, Tech Reflect, Tesla, Textastic, The Eclectic Light Company, The Verge, Think Different, Thoughts on Flash, Toca Boca, Tom Brady, Toshiba, Trillian, Tweetbot, Twitter, TypeScript, Visual Studio, Visual Studio Code, Vpn, VxWorks, West Coast, Windows, Windows Phone, Word, WordPress, Yoda, YouTube, Zune, adware, cookie, coronavirus, ePub, emacs, hyper key, iBooks Author, iMessage, iOS, iOS 14.5, iPad, iPad Pro, iPhone, iPhone 12 mini, iPhone 6, iPod, isso, macOS, malware, npm, privacy, rsync, sandbox, soup, walled garden, zip, Arcade, tv

View content from 2021-03, 2021-02, 2021-01


Unless otherwise credited all material Creative Commons License by lux