L’eccezione remota

Written on 2021-09-13 01:40

Una regola che vige qui è parlare di cose che, più o meno approfonditamente, si sono già lette.

Poi ci sono le eccezioni. Oggi tocca a The Three Speeds of Collaboration: Tool Selection and Culture Fit.

Non l’ho ancora letto, ma mi tocca. Sono quattordici minuti che, a volo d’uccello, costituiscono l’approccio più brillante e profondo che abbia visto finora alla collaborazione remota.

Ovvero, è una pagina che rafforza la spina dorsale di numerosi argomenti che ho all’ordine del giorno al ritorno dalle vacanze.

C’è anche di mezzo un libro, tra poco cominceranno le pressioni a spendere da Black Friday a Natale, si comincia a compilare la lista dei desideri, che male c’è a essere in anticipo? Quattro euro e ottantasette centesimi per fare un passo avanti si possono contemplare (grazie a kOoLiNuS per la segnalazione della disponibilità su Amazon italiano).

Mentre approfondisco la faccenda dei commenti per il blog, chi vuole lasciare comunque un commento da qui può accedere liberamente alla pagina commenti di Muut per QuickLoox. Non è ancora (ri)collegata a questi post (è lo scopo di tutto l’esercizio). Però lo sarà.

Previous
Next

Unless otherwise credited all material Creative Commons License by lux