Recent Content

Cattivi maestri
posted on 2021-07-15 00:57

I dati li tiro fuori una prossima volta, perché in realtà non servono; bastano i concetti, davanti al meme che il pessimo risultato degli ultimi test Invalsi sia colpa della DaD (abbreviazione che non ripeterò più perché chi parla per sigle si dimentica della sostanza delle cose, prima ancora che delle parole).

Fai che la tua azienda abbia avuto un calo di fatturato durante la pandemia. Ne ho viste e sentite di ogni, l’ultima – ieri – gli alberghi.

Fai che la tua azienda abbia cercato di limitare i danni per esempio, nel caso di un ristorante, con la vendita via asporto. Oppure, con il lavoro remoto.

Il fatturato ovviamente è diminuito. Diresti che è colpa dell’asporto? Io direi che è colpa della pandemia. Se il ristorante fosse rimasto chiuso, avrebbe perso tutto il fatturato, non una parte.

Se non ci fossero state le lezioni via rete e le scuole fossero semplicemente rimaste chiuse, i risultati Invalsi sarebbero stati migliori? Ne dubito proprio.

Le lezioni telematiche hanno consentito di limitare i danni. Non è colpa loro; è colpa della pandemia.

E ora, si dice, bisogna assolutamente tornare alla scuola in presenza. Ma bene, anzi, benissimo. Domanda stupida, indegna dei test di valutazione: è stato fatto tutto quello che andava fatto per assicurare la scuola in presenza sempre e comunque, a prescindere dalle condizioni a contorno?

La pandemia passerà. Restano purtroppo tante altre cause che possono portare alla chiusura di una o più scuole. Sono state eliminate? O toccherebbe ricorrere a un piano alternativo? Se questo non prevede le lezioni remote, che fanno così male ai ragazzi, che cosa prevede?

Proviamo a metterla su un altro piano. La scuola (la Scuola) dovrebbe essere attrezzata per dare a tutti adeguata qualità dell’apprendimento. In qualsiasi situazione. Se questo non accade è responsabilità della scuola, non degli strumenti di insegnamento. Che se sono usati male vanno saputi usare bene, più che essere additati come colpevoli da cattivi maestri. Non quelli delle cattedre, ma quelli della propaganda.

Mentre approfondisco la faccenda dei commenti per il blog, chi vuole lasciare comunque un commento da qui può accedere liberamente alla pagina commenti di Muut per QuickLoox. Non è ancora (ri)collegata a questi post (è lo scopo di tutto l’esercizio). Però lo sarà.

Cattivi a percentuale
posted on 2021-07-14 01:12

Apple è cattiva, monopolista e avida perché chiede il quindici percento dei proventi delle app in vendita su App Store che fatturano meno di un milione di dollari.

Da ottobre, Google chiederà a chi pubblica giochi su Stadia una percentuale del quindici percento, fino ai tre milioni di fatturato.

In questi mesi, ne deduco, Google deve essere qualcosa di persino innominabile, visto che la percentuale richiesta agli sviluppatori su Stadia è superiore.

Mentre approfondisco la faccenda dei commenti per il blog, chi vuole lasciare comunque un commento da qui può accedere liberamente alla pagina commenti di Muut per QuickLoox. Non è ancora (ri)collegata a questi post (è lo scopo di tutto l’esercizio). Però lo sarà.

La città degli iPad
posted on 2021-07-13 01:09

Otto campus parte dell’Università statale della California forniranno ai nuovi iscritti di quest’anno che lo richiedono un kit composto da iPad Air, tastiera e Apple Pencil, nonché il supporto tecnico che sarà necessario.

In totale saranno serviti trentacinquemila studenti, che potranno tenere il kit durante la loro intera frequenza universitaria.

California State University non è roba da ricchi; metà degli studenti frequenta grazie a borse di studio e iniziative filantropiche. La maggioranza dei laureati è il primo o la prima a raggiungere il traguardo nella propria famiglia di origine.

Non so se sia il modo più intelligente per risolvere il digital divide; certo è più intelligente che lamentarsi del digital divide e intanto comprare banchi a rotelle e Lim.

Pensando all’Italia, è come se questo autunno, nessuno escluso, tutti gli abitanti di Crema, o di Gorizia, ricevessero un iPad Air.

Mentre approfondisco la faccenda dei commenti per il blog, chi vuole lasciare comunque un commento da qui può accedere liberamente alla pagina commenti di Muut per QuickLoox. Non è ancora (ri)collegata a questi post (è lo scopo di tutto l’esercizio). Però lo sarà.

Buoni auspici
posted on 2021-07-12 01:53

Da anni, con due figlie piccole, non sono padrone dei miei schermi. Ma le figlie crescono e oggi ho fatto una vera indigestione, con due set della finale del tennis e quasi tutta la finale del calcio (di cui sono anche riuscito a confondere la data, per via del caldo, suppongo).

Dopo il primo set, non avrei messo due centesimi su un esito della prima finale diverso da quello effettivo e purtroppo avevo ragione.

Sul calcio ero del tutto privo di competenze. Ma a un certo punto dei supplementari ho dovuto spostarmi su iPad. Ho lanciato RaiPlay, per giunta via Safari, neanche la app, e dopo due false partenze ha funzionato.

Un’aurora boreale tricolore sarebbe sarebbe stata meno convincente, come buon auspicio.

Mentre approfondisco la faccenda dei commenti per il blog, chi vuole lasciare comunque un commento da qui può accedere liberamente alla pagina commenti di Muut per QuickLoox. Non è ancora (ri)collegata a questi post (è lo scopo di tutto l’esercizio). Però lo sarà.

Boardgame 2021
posted on 2021-07-11 01:18

Oggi vado fuori tema e me ne scuso anticipatamente. Sono però rimasto colpito da una telefonata udita a bordo spiaggia, dal tavolo di fianco. Se fosse stata rivolta a me, avrebbe avuto questo tenore.

Ti invito a fare parte del board, il consiglio di amministrazione, della mia azienda di consulenza. Il compenso per fare parte del board è l’uno percento del fatturato, che può salire fino al tre percento se, invece di fare pura presenza, presti servizio. Ho pensato di invitarti perché vogliamo mostrare un board diversificato e tu sei un maschio europeo.

La telefonata, tuttavia, non era rivolta a me.

Mentre approfondisco la faccenda dei commenti per il blog, chi vuole lasciare comunque un commento da qui può accedere liberamente alla pagina commenti di Muut per QuickLoox. Non è ancora (ri)collegata a questi post (è lo scopo di tutto l’esercizio). Però lo sarà.

Prega per la loro redenzione
posted on 2021-07-10 00:43

Oggi per fortuna finiscono gli Europei di calcio.

Per fortuna, in quanto un noto marchio di bevanda gassata sponsorizza una raccolta di figurine dei calciatori.

Sulle lattine campeggia un codice QR, che porta a una pagina dove si può leggere quanto segue:

E utilizzando l’App [omissis] potrai anche scansionare il logo [omissis] che trovi sui prodotti [omissis] per redimere un pacchetto di 5 figurine digitali!

Capisco che oramai scansionare sia diventato parte del linguaggio comune (il verbo relativo alla scansione sarebbe scandire). Possiamo passarci sopra.

Ripetere il nome del marchio a distanza di quattro parole è brutto. Anche qui, si capiscono le ansie del marketing manager e lasciamo passare pure questa.

Ma redimere le figurine… dato per scontato che si tratta di una sedicente traduzione di to redeem, che colpa avranno mai commesso?

Più che pensare alla redenzione delle figurine, penserei a quella dei copywriter. La religione più diffusa in Italia prevede il perdono. Ma a fronte di un pentimento sincero e del fermo proposito di non farlo più.

Mentre approfondisco la faccenda dei commenti per il blog, chi vuole lasciare comunque un commento da qui può accedere liberamente alla pagina commenti di Muut per QuickLoox. Non è ancora (ri)collegata a questi post (è lo scopo di tutto l’esercizio). Però lo sarà.

Incontri ravvicinati
posted on 2021-07-09 00:09

Come vorrei che con lo streaming i contenuti non sono più tuoi incontrasse ho un hard disk pieno di film scaricati via Torrent.

Quanto mi piacerebbe vedere se domani succede qualcosa tutti i contenuti con Drm diventeranno inutilizzabili incontrare suo padre quando diceva se domani sparisce l’energia elettrica la gente abituata alla calcolatrice non saprà fare i conti a mente.

Il massimo sarebbe l’incontro tra il problema dei supporti digitali è che non durano nel tempo e orgoglioso della mia collezione di Dvd.

Sì, perché a sentirli hanno tutti ragione, contemporaneamente. Spesso sono anche la stessa persona.

Mentre approfondisco la faccenda dei commenti per il blog, chi vuole lasciare comunque un commento da qui può accedere liberamente alla pagina commenti di Muut per QuickLoox. Non è ancora (ri)collegata a questi post (è lo scopo di tutto l’esercizio). Però lo sarà.

Una notte al Museo
posted on 2021-07-08 01:04

Apprendo adesso che stasera il museo All About Apple sarà straordinariamente aperto dalle 21 alle 23, con ingresso ridotto a cinque euro e nessun bisogno di prenotazione (anche se gli ingressi saranno necessariamente regolati).

Sono nelle Marche in attesa che arrivi il pezzo per riparare la macchina e piuttosto bloccato. Chi ha una macchina che funziona, la usi. Queste occasioni al Museo diventano rapidamente serata indimenticabili.

Mentre approfondisco la faccenda dei commenti per il blog, chi vuole lasciare comunque un commento da qui può accedere liberamente alla pagina commenti di Muut per QuickLoox. Non è ancora (ri)collegata a questi post (è lo scopo di tutto l’esercizio). Però lo sarà.

Dal letame nascono regex
posted on 2021-07-07 01:27

Non potevo astenermi da un articolo che racconta la storia della creazione delle espressioni regolari a partire dai tentativi di realizzare la prima intelligenza artificiale.

Intanto, come effetto collaterale, ho trovato un’indagine approfondita sulla genesi di una battuta piuttosto nota:

Alcuni, di fronte a un problema, pensano “ci sono, userò espressioni regolari”. Ora sono di fronte a due problemi.

Inoltre scopro che le espressioni regolari sono più vecchie di me e non ci avrei creduto:

In un paper del 1951 scritto per RAND Corporation, Stephen Kleene ragionava sugli schemi che le reti neurali avrebbero potuto riconoscere dentro linguaggi-giocattolo molto semplici detti “linguaggi regolari”. Per esempio: dato un linguaggio la cui grammatica ammette unicamente le lettere A e B, esiste o no una rete neurale che può determinare se una sequenza arbitraria di caratteri è valida per la grammatica A/B? Kleene sviluppò una notazione algebrica per incapsulare queste “grammatiche regolari” (come a*b* nel caso del nostro linguaggio A/B) ed ecco nata l’espressione regolare.

Passando per Noam Chomsky, Marvin Minsky, Ken Thompson e altri si arriva lettura dopo lettura ai giorni nostri, dove di intelligenza artificiale continua a vedersi al massimo l’intenzione, mentre le espressioni regolari prosperano e sono uno strumento impagabile.

Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior.

Mentre approfondisco la faccenda dei commenti per il blog, chi vuole lasciare comunque un commento da qui può accedere liberamente alla pagina commenti di Muut per QuickLoox. Non è ancora (ri)collegata a questi post (è lo scopo di tutto l’esercizio). Però lo sarà.

La fortuna aiuta gli Audacity
posted on 2021-07-06 01:14

Esempio potente della necessità del software libero. Audacity, apprezzato editor audio in sviluppo da molti anni, è stato comprato da Muse Group e, da preziosa risorsa open source, è diventato uno spyware poco raccomandabile. Gli acquirenti, infatti, hanno aggiunto al programma tutta una serie di acquisizioni di dati dell’utilizzatore, oltre a una licenza d’uso che presenta diverse ambiguità.

Il tema della legittima acquisizione dei dati degli utenti per migliorare il software, qui non attacca: ci vuole molta fantasia per spiegare come il mio indirizzo IP possa aiutare lo sviluppo di un software che lavora offline.

La comunità di Audacity è prevedibilmente in subbuglio e si parla di una possibile nuova versione del programma, di nuovo open source e ancora una volta libera da sfruttamento indebito di dati individuali a scopo commerciale.

Sarebbe la migliore risposta e pure una bella lezione a chi vede nel software libero solo un’occasione di fare business senza scrupoli. Con un po’ di fortuna avremo di nuovo un ottimo editor audio libero. E magari ci ricorderemo anche di fare una piccola donazione per contribuire a tenerlo sano e benvoluto.

Mentre approfondisco la faccenda dei commenti per il blog, chi vuole lasciare comunque un commento da qui può accedere liberamente alla pagina commenti di Muut per QuickLoox. Non è ancora (ri)collegata a questi post (è lo scopo di tutto l’esercizio). Però lo sarà.

Previous Next

This blog covers 1802, 1Password, 1Writer, 276E8VJSB, 50 Years of Text Games, 500ish, 512 Pixels, AAC, AI, AR, Accademia di Belle Arti, Acer, Adium, Adobe, AirBnB, AirPods, AirPort Express, AirPort Extreme, AirTable, AirTag, Akko, Al Evans, Alac, All About Apple, All About Apple Museum, AlphaGo, Altroconsumo, Amazon, Amd, Anaconda, Anagrafe, Android, Andy Hertzfeld, Anteprima, App Store, App Tracking Transparency, Apple, Apple Arcade, Apple Distinguished School, Apple Gazette, Apple II, Apple Music, Apple Park, Apple Pencil, Apple Silicon, Apple Store, AppleDaily, AppleInsider, AppleScript, Aqua, Aqueux, Arm, Ars Technica, Ascii, Asymco, Audacity, Audion, Automator, Axios, BBEdit, Backblaze, Bandley Drive, Basecamp, Battle for Polytopia, Beeper, Bell Labs, Benjamin Clymer, Big Mac, Big Sur, Bill Gates, Bing, BirchTree Mac, BlastDoor, Braille, Bruno Munari, Buzz Andersen, CERN, California State University, Cap’n Magneto, Carbon, Carbon Copy Cloner, Carlo Canepa, Cartoonito, Casa Graziana, Catalina, Cbs, Cessapalombo, Chaplin, Cheetah, China Railway Shenyang, Cina, Clubhouse, Coca-cola, Coleslaw, Colle Giacone, Collegiacone, Comandi rapidi, Come un ombrello su una macchina da cucire, Common Lisp, Comune, CorpoNazione, Cortana, Cossignani, Covid, Covid-19, Coyote Cartography, Creative Cloud, Crema, Css, Csuccess, Cupertino, Cupra Marittima, DaD, Dad, Dalian, Dan Peterson, Daring Fireball, De André, Dediu, DeepMind, Dell, Disney, DisplayPort, Disqus, DocC, Dock, Dolby Atmos, Dolphin, Doom, Dortmund, Dr. Drang, Drafts, Drm, DuckDuckGo, Dungeons and Dragons, Dvd, Edimburgo, Edinburgh Learns for Life, Editorial, Elio e le Storie Tese, Epic, EpocCam, Erc, Erica Sadun, Euro 2020, Europei, Everyone Can Create, Excel, Exchange, ExtremeTech, Eyepatch Wolf, Fabio Massimo Biecher, FaceID, Facebook, Fai, Federico Viticci, Feedly, Finder, Flac, Flappy Birds, Flash, Flavio, Flurry Analytics, Focus, Fondazione, Fondo Ambiente Italiano, Ford, Franco Battiato, Frix, FrontPage, Fsf, Fëarandil, G3, GQ, Geekbench, Geneforge 1 - Mutagen, Giacomo Tufano, Gianni Catalfamo, Giardino delle Farfalle, Giorgio Dell’Arti, GitHub, Gizmodo, Gnu, Go, Google, Google Play, Gorizia, Gplv3, HP, HP Smart, Hafnium, Halide, Happy Scribe, Hdmi, Hearthstone, Hemlock, Hewlett-Packard, Hey, Hii, Hodinkee, HomePod Mini, Horace Dediu, Html, Huawei, Huffington Post, Il ritorno del Re, Il vitello dai piedi di balsa, IlTofa, Immuni, Incunabolo, Insegnanti 2.0, Inside Macintosh, Intel, Internet, Internet Explorer, Internet Relay Chat, Invalsi, Irc, Isaac Asimov, It is better to be a pirate than join the Navy, Ivacy, Jacob Kaplan-Moss, Jason Snell, JavaScript, Jeff Bezos, Jeff Vogel, Joanna Stern, John D. Cook, John Gruber, John Perry Barlow, John Voorhees, Jonathan Ive, Jägermeister, Kagi, Kansas City Chiefs, Ken Thompson, Keyboard Maestro, Kickstarter, Krebs, LG, La classe capovolta, LambdaMOO, Larry Wall, LaserWriter, LibreItalia, LibreOffice, Lidar, Lightroom, Liguria, Linus Torvalds, Linux, Lisp, Live Text, Luca Accomazzi, Luca Bonissi, Lucy Edwards, Lux, M.G. Siegler, M1, M118dw, Mac, Mac OS, Mac OS X, Mac mini, MacBook Air, MacBook Pro, MacMomo, MacRumors, MacSparky, MacStories, Macintosh, Macintosh Plus, Macworld, Mail, Mailchimp, Mappe, MarK Twain, Marco, Markdown, MarsEdit, Martin Peers, Marvin Minsky, Matt Birchler, Matteo, Matthew Cassinelli, Mavericks, Mediaworld, Medium, Meet, Memoji, MessagePad, Microsoft, Mike Bombich, Mike D’Antoni, Mission Control, Mission Impossible, Model One Digital+, Model T, Mojave, Monterey, Monti Sibillini, Mosaic, Motorola, Mount Sinai, Mp3, Muse, Museo Malacologico Piceno, Muut, Nanchino, Napoli, Nasa, NeXT, Neil Young, NetHack, NetHack Challenge, NetNewsWire, Netscape, New York Times, Newton, Newton Press, Nicola D’Agostino, Noam Chomsky, Nokia, Notebook, Notifiche, Notre-Dame, NovaChat, OBS Camera, OBS Studio, OS X, Object Capture, OldOS, Olimpia, Olimpiadi, OpenDocument, OpenDocument Reader, Ordine dei Giornalisti, Orwell, P3, PageMaker, Pages, Panic, Panini, Paola Barale, Paolo, Paolo Attivissimo, Parallels, Patreon, Patrick Mahomes, Pdf, Penn, People, Perl, Perseverance, Pfizer, Philip Elmer-DeWitt, Philips, Photoshop, Pixar, Pixar Theory, Pixel Envy, Plan 9, Play Store, Playdate, Polympics, Polytopia, Power Macintosh 7200/90, PowerBook, PowerBook Duo, PowerPC, PowerPoint, Preferenze di Sistema, Pro Display Xdr, Procter & Gamble, Programmatori per caso, Project Zero, Python, Queen, Quick Notes, QuickLoox, Radio.Garden, Rai, RaiPlay, RaiPlay Yoyo, Raspberry Pi, Raymond, Raz Degan, Recenti, Reddit, Redmond, Richard Stallman, Rss, Runescape, Ryzen, Safari, Samsung, Sars, Savona, Scott Forstall, Screen Time, Scripting, SharePlay, Shazam, Shortcuts, Shortcuts Catalog, Siegler, Simone Aliprandi, Six Colors, SkilledObject, Slack, Sony, South African Revenue Service, Spaces, Spatial Audio, Spid, Spiderweb Software, St. Therese Catholic Primary School, Stadia, Stephen Hackett, Stephen Kleene, Steve Jobs, Stevie Wonder, Storie di Apple, Sudafrica, Super Bowl, Super Mario, Super Mario Bros, Swift, Swift Playgrounds, SwiftUI, Taio, Tampa Bay Buccaneers, Teams, Tech Reflect, Teller, Tempi moderni, Terminale, Tesla, TextEdit, Textastic, The Briefing, The Eclectic Light Company, The Information, The Internet Tidal Wave, The Motley Fool, The Verge, Think Different, Thoughts on Flash, TikTok, Tim Berners-Lee, Tim Cook, Tivoli, Tivoli Audio Art, Toca Boca, Tokyo, Tom Brady, Tom Taschke, Tommaso, Torrent, Toshiba, Travis Holm, Trillian, Trilogia Galattica, Tweetbot, Twitter, TypeScript, U1, Unicode, Unix, Utf-8, Vesa, Vestager, Visual Studio, Visual Studio Code, Vpn, VxWorks, WWDC, Walkman, West Coast, Wimbledon, Windows, Windows 11, Windows Phone, Wired, Wishraiser, Word, WordPress, World of Warcraft, WorldWideWeb, Wwdc, X-window, Xcode, Xdr, Xevious, Xi, YayText, Yoda, Yoko Shimomura, YouTube, Zoom, Zune, adware, board, cartelle smart, cookie, coronavirus, cybersecurity, desktop publishing, ePub, emacs, emoji, hyper key, i3, iBooks Author, iCloud, iMac, iMessage, iMovie, iOS, iOS 14, iOS 14.5, iOS 14.5.1, iPad, iPad Air, iPad Pro, iPadOS, iPadOS macOS, iPhone, iPhone 12 mini, iPhone 6, iPhone 6s, iPhone SE, iPod, iTunes, intelligenza artificiale, isso, jailbreak, lossless, macOS, macOS 11.4, malware, npm, open source, privacy, programmazione, regex, remote working, rsync, sandbox, scuola, setteBit, software, soup, streaming, tag, uptime, walled garden, watchOS, x86, zip, Arcade, tv, watch, watch SE

View content from 2021-07, 2021-06, 2021-05, 2021-04, 2021-03, 2021-02, 2021-01


Unless otherwise credited all material Creative Commons License by lux