QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Un font, mille app

Da molto tempo scrivo con un font monospaziato, più neutro rispetto al contenuto e più ordinato quando mi trovo ad applicare tag o simboli, Html o Markdown per fare gli esempi più banali.

JetBrains, che produce ambienti di lavoro per gli sviluppatori software, ha prodotto JetBrains Mono, un font fatto apposta per chi scrive codice (ma anche per me: leggibilità immediata del testo e relax per gli occhi servono anche se non si programma), open source, liberamente scaricabile e usabile su desktop e web.

Poche cose sono più personali di un font e mi trovo molto bene con Menlo. Proverò JetBrains Mono e vedrò se mi piace sulla lunga sistanza. Ma assolutamente, che interessi o meno il font, la visita al sito bisogna farla. Presentazione semplicemente spettacolare e, per una risorsa gratuita, tanto di cappello.

Altrettanto gratuita è l’edizione 2019 delle must-have app, le app mai più senza, secondo Federico Viticci di MacStories. Totalmente da leggere e scommetto un euro contro un bottone che chiunque troverà almeno un titolo prima sconosciuto, ma ci voleva poco, e inaspettato, che invece significa di più.

Per questo mi fermo qui, non c’è nulla da riassumere perché è una storia che va colta per intero. Complimenti a Viticci e un bel fine settimana per chi ama sperimentare nuove configurazioni per il proprio computing personale.