QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Il tempo per programmare

Il fatto stesso che 9to5Mac titoli Tim Cook è in Giappone a incontrare sviluppatori di app di età tra i tredici e gli ottantaquattro anni dovrebbe farci (ri)pensare al ruolo della programmazione come fatto della vita e elemento di cultura generale, più che di specializzazione o strettamente professione.

Masako san e Hikari san sono eccezioni, sicuro. Per quanto ancora?

Interessante anche la visita di Cook a una scuola primaria, dove evidentemente fanno qualcosa meglio che insegnare a usare Office.