QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Corpi elettorali

Molto meglio di tante parole e tanta propaganda sparata con il ventilatore: se vuoi valutare un politico, analizza la sua tipografia.

Pochi possono farlo meglio di Matthew Butterick, l’autore di Practical Typography, che ha messo in fila i candidati democratici alle presidenziali americane del 2020. E lui stesso spiega perché:

La tipografia è una decisione concreta che i candidati devono prendere oggi e spenderci denaro vero, con conseguenze effettive. Se non posso fidarmi che tu sappia scegliere una manciata di caratteri e colori in modo ragionevole, perché dovrei fidarmi a metterti in mano la valigetta con i codici per il lancio delle armi nucleari?

Butterick sostiene che i candidati usano la tipografia nell’intento di mettere in luce i propri punti di forza e tendono invece a evidenziare le loro limitazioni.

Sarebbe bello avere una persona competente che si cimenta allo stesso modo con gli italiani. Nel mentre, se a qualcuno frullasse in testa la malsana idea di donare denaro a qualcuno dei protagonisti della scena politica attuale nel nostro Paese, suggerisco sommessamente di destinare la stessa cifra a Practical Typography, soldi molto meglio spesi.