QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Obiettivo: superarsi

Microsoft supera per poco tempo Apple come azienda più capitalizzata del mercato americano.

Succede.

Questo succede meno di frequente: il titolo originale contiene la parola briefly (brevemente, per poco tempo) mentre il link microsoft-overtakes-apple-as-most-valuable-us-company ne è privo.

Per chi sia appena pratico di sistemi di pubblicazione per il web, questo è indizio piuttosto chiaro che la parola briefly sia stata aggiunta successivamente. Il sorpasso infatti è durato pochissimo e alla chiusura dei mercati era già evaporato, lasciando Apple in vantaggio di ventisei miliardi su Microsoft.

La capitalizzazione delle aziende è un gioco aritmetico (moltiplico valore delle azioni per numero delle azioni) abbastanza fine a se stesso, in quanto naturalmente esposto alle fluttuazioni del mercato, che ultimamente fluttua un bel po’. Ogni tanto torna alla ribalta quando succede qualcosa di interessante nella classifica, per esempio Apple che per prima negli Stati Uniti supera il trilione di dollari. O appunto un sorpasso in cima alla classifica.

Colpisce l’ansia di scriverne, come se da tempo non si fosse atteso altro. Per dover rettificare (a malincuore?) poco dopo, briefly.