QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Il test decisivo

Stanno arrivano i cloni di Airpods, a opera di Huawei; lo scrive The Verge in Gli aspiranti AirPods di Huawei sono belli e si portano bene.

Vlad Savod scrive come la struttura dei FreeBuds sia molto simile a quella degli AirPods, con la batteria inserita in un prolungamento che protrude oltre l’auricolare: il sistema per equilibrare le esigenze contraddittorie di fornire sia un segnale wireless chiaro sia un output sonoro rispettabile.

I FreeBuds sono appena più lunghi, leggermente più piatti, si inseriscono più profondamente nell’orecchio e non cadono. Huawei dichiara un’autonomia superiore a quella degli AirPods e sono disponibili anche in colore nero. Il prezzo in dollari è inferiore, 159 contro 179.

Insomma, un prodotto competitivo. La concorrenza fa bene a tutti. Che cosa potrebbe mancare?

Purtroppo Huawei non ha permesso alcun test di ascolto durante l’evento di lancio a Parigi.

Giusto, sono auricolari. A chi può mai interessare come suonano?