QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Dall’algoritmo al ritmo

Tra mille anni la storia della tecnologia, parlando di questi ultimi cinquant’anni, si ricorderà probabilmente solo di Donald Knuth, l’uomo a cui andrebbe dedicato il pensiero computazionale, l’autore della Art of Computer Programming che mostra come sì, sia un’arte, con perfetto metodo scientifico e inesauribile senso dell’umorismo.

A gennaio Knuth compirà ottant’anni e li festeggerà con l’esecuzione di una sua opera multimediale per organo a canne, composta dietro ispirazione dell’Apocalisse di San Giovanni e delle simbologie numeriche in essa contenute.

A ottant’anni vorrei essere un decimo di quello che è lui e dovrei migliorare di dieci volte per arrivarci. E lui intende dedicare i prossimi otto anni al completamento di uno dei volumi della Art.