QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Un giorno per giocare

Più festa di così, in Italia, quasi neanche Natale. Mi limito a ricordare che abbiamo un clan di Clash of Clans attivo e sempre disposto ad accogliere nuovi membri.

Ricordo anche di avere lanciato una sfida su Angband. Sono quasi al trentunesimo livello, che significa più o meno entrare nella fase centrale del gioco. Pericolosa perché è facile montarsi la testa e commettere imprudenze, mentre la via alla vittoria è la prudenza massima.

Infine, sono appassionato a tempo (molto) perso del linguaggio Lisp. Anche quest’anno si è svolta la Lisp Game Jam: realizzare un gioco con Lisp in un massimo di dieci giorni. Non è un linguaggio alla moda, ma è elegante (una qualità che travalica la moda) e sorprendente quando ci si vuole appassionare. Fare funzionare questi giochi potrebbe essere la sfida iniziale.

Nessuno si convincerà a esplorare Lisp a seguito di questa segnalazione, ma a Ferragosto me la concedo.

Assieme a un abbraccio generale. Buona vacanza, in un posto bello (persino a casa, farla bella almeno per l’occasione se non lo fosse già), con persone belle intorno e, capitasse un minuto di ozio, un bel device o computer sottomano. Giochiamo fino a domani con animo lieto e il sole caldo.