QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Verità progressive

Neanche un mese fa si commentava un articolo molto critico sul presunto rifiuto di Apple di riconoscere la tecnologia nota come Progressive Web Apps e sul detrimento che detto rifiuto porterebbe alla comunità.

Ora un articolo di Fortune svela che Apple sta lavorando con Google per fare funzionare su Safari le Progressive Web App.

L’impressione è che, quando si parla di Apple, basti sedersi sulla riva del fiume e aspettare che passino i cadaveri delle scemenze che si scrivono. Piano piano, la verità arriva a galla.

Impressione che covo circa dal 1985.