QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Un grano di Sal

Niente come l’automazione si conquista attraverso infinite piccole battaglie, da vincere una alla volta per riutilizzare l’esperienza acquisita nell’occasione successiva.

Per questo considero utile da leggere questo pezzo di Sal Soghoian apparso su MacStories: un po’ di teoria sulla differenza tra estensioni e scripting, una spruzzata di conoscenza di macOS e iOS, e uno script che lavora su cifre prese da Numbers per rappresentare un grafico in Keynote. Fatto con AppleScript oppure a scelta, non piacesse, JavaScript.

Là in fondo si intravede il traguardo di un sistema unificato di automazione che passa attraverso portatili, aggeggi da tasca, tavolette, persino orologi (Workflow sta sul tuo polso) e altro ancora.

L’alternativa: farsi le cose a mano in un mondo robotizzato, algoritmizzato, automatizzato. Non praticabile.