QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Ricerca ad ampio respiro

L’ospedale americano Mount Sinai ha pubblicato i risultati di uno studio sull’asma condotto tramite iPhone e ResearchKit.

Che sono affidabili. Lo studio ha trovato vari fattori che limitano l’efficacia di programmi come questo, ma la piattaforma software è appena nata, le app sviluppate allo scopo sono il primo tentativo e l’efficienza del tutto può solo migliorare.

Uno dei problemi presenti è che la popolazione con iPhone può non essere rappresentativa di quella totale, dal momento che la grande maggioranza dei telefoni in giro è Android e il profilo dei compratori di iPhone è diverso dal profilo medio.

Nonostante (anche) questo, c’è progresso e lo studio compiuto su iPhone andrà a beneficio di tanti malati. Un’altra ragione per scegliere iPhone e farlo pure respirando a pieni polmoni. Aria più pulita.