QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Commenti a tavola

Si era appena tornati sulla faccenda delle tavolette Surface fatte ingoiare al mondo del fooball americano a suon di dollari da Microsoft che arriva un contorno interessante.

Colin Kaepernick e Chip Kelly dei 49ers di San Francisco hanno parlato pubblicamente dei loro problemi con Surface e questa sarebbe la notizia. Cioè la cosa meno interessante.

Molto meglio andare sulla pagina di Slashdot che tratta la notizia e leggere i commenti. Cito solo qualcosa:

Considerato che [i nostri Surface] si guastano quasi sessanta volte più dei nostri iPad, ci credo. Certo, sono veri computer e sono più complessi, ma sessanta volte più guasti sta semplicemente uccidendo il nostro reparto IT.

Da noi si guastano solo otto volte di più […] Attualmente forniamo un iPad di ricambio ogni quattro macchine […] e forniamo un Surface di ricambio per ogni Surface. Si fatica a manutenere così tanti apparecchi supplementari.

È product placement, non una vera soluzione. La Nfl li conta come fatturato pubblicitario. Quindi nessuno si cura di che cosa ne pensino gli utenti finali e lo staff di supporto.

Un commento più lungo spiega che la Nfl è configurata come ente no profit e chi sviluppa software per essa lo fa usualmente a prezzi bassi e sovente sottocosto, perché spesso arrivare a servire la Nfl significa una porta aperta verso le altre leghe professionistiche, che invece hanno fini di lucro e quindi uno schema di investimenti e costi ben differente. Si conclude così:

Microsoft sostanzialmente regala Surface alla Nfl per avere pubblicità e sperare di poter poi vendere sui mercati dove gira veramente denaro.

E c’è gente che li compra veramente.