QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Rivali terminali

Guarda caso, vim annuncia una nuova splendente versione frutto di anni di sviluppo con funzioni che per un editor di testo da Terminale sarebbe apparse un tempo mirabolanti. E emacs annuncia una nuova splendente versione frutto di anni di sviluppo dalla quale è persino possibile guardare YouTube e navigare il web, nonché usare le virgolette tipografiche mentre si scrive (non c’è niente da ridere e invito a configurarsi da soli un emacs non ancora impostato per usare Unicode; voglio vedere quanto tempo occorre prima di riuscire a digitare un’accentata).

Chi è arrivato prima, magari di un’ora? Importa poco. Sono programmi prodigiosi, vecchi di decenni e tuttora impagabili per chi sa veramente come mettere le mani sotto il cofano.

È anche una delle rivalità più vecchie in assoluto dell’informatica, se non la più vecchia. E me li vedo, a compilare il “loro” editor preferito da una parte e tenere d’occhio i progressi del rivale dall’altra, nel tentativo di arrivare prima e non lasciare neanche una funzione alla concorrenza.

Si sappia che io sto con emacs. Fa perfino i fogli di calcolo.