QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

L’enigma dell’ora

Il meccanico mi ha fornito un’auto di cortesia intanto che si occupa del mio ferrovecchio e si tratta di una bellissima e fiammante Qashqai Nissan.

L’auto contiene una marea di elettronica rispetto a quella che sono abituato a guidare e sono rimasto piacevolmente sorpreso dal design dell’interfaccia. Moltissimo è, scusate il bisticcio, autoevidente, molto è intuitivo. La leggibilità è ottima, la chiarezza dei messaggi è soddisfacente. In nessun caso ho trovato difficoltà e, quando ho dovuto cercare qualcosa, mai è stata violata la regola del minuto, che nel mondo automobilistico dove i tempi di reazione contano, direi equivale a tre secondi. Sono molto soddisfatto dell’auto di cortesia e grato all’officina.

Una sola cosa. L’orologio. Non era impostato sull’ora giusta e per scoprire dove intervenire, c’è voluto anche l’aiuto di Internet.

I nei aggiungono bellezza, intendiamoci, ed è stato pure divertente approfondire la conoscenza dell’interfaccia. Però dovrebbe bastare la prima sosta al semaforo per individuare la soluzione a un problema di questo tipo.