QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Il difetto sta nel maniaco

Si segnala un malware in grado di infettare apparecchi iOS genuini, non sottoposti a jailbreak e privi di certificati di autenticazione aziendali (che a volte sono vulnerabili ad abusi).

Ohibò. È tutta la sicurezza di App Store è andata a farsi benedire? Ma no. Semplicemente, il malware funziona se il computer del possessore dell’aggeggio iOS monta un software che si intromette tra iTunes e App Store con il pretesto di lavorare meglio di iTunes.

Manco a dirlo, il computer compromesso può essere solo Windows. (Può essere solo cinese al momento, ma questa è altra questione).

Insomma, un maniaco dell’imprudenza, ansioso di cacciarsi nei guai, può riuscirci. E grazie tante.