QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

A valle dell’Eco

Il nome della rosa mi ha entusiasmato; Il pendolo di Foucault mi ha intrigato; L’isola del giorno prima mi ha lasciato indifferente e ho ignorato la produzione successiva.

Negli anni novanta presenziai a un suo evento presso l’Università degli studi di Milano. Definì la rete Infernet e profetizzò che il mondo si sarebbe diviso in due, quelli che usavano il computer e quelli che usavano la televisione.

Posi una domanda: che sarebbe successo entro pochi mesi, con l’avvento di computer capaci di mostrare i programmi TV? Mi liquidò con una battuta.

Ho letto con gusto molte delle sue Bustine di Minerva. Solo quella in cui paragonava le piattaforme di computing alle grandi religioni mi ha lasciato freddo. Troppo facile, troppo scontato.

Una grande mente che peccava per arroganza intellettuale e mancanza di umiltà.