QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Cento di questi iPad

La mamma di Piergiovanni ha compiuto gli anni di recente. Non si dice l’età di una signora; come indizio, siamo appena oltre un multiplo di quarantuno.

title

Le auguro di cambiare un sacco di iPad, per (loro) anzianità di servizio.

Come ulteriore augurio, nel mio Tutti pazzi per iPad del 2010 concludevo parlando di nonna Virginia. Sono passati cinque anni ma riscriverei le stesse righe uguali uguali. Sono qui sotto.

Oh, and one more thing…

Uso l’inciso (oh, e un’ultima cosa…) che ha reso famoso Steve Jobs, l’amministratore delegato di Apple, quando lo ha usato per presentare prodotti o novità inaspettate, in modo fintamente distratto e noncurante al termine di un evento, per chiudere simbolicamente questa toccata e fuga dedicata a iPad.
Proprio di iPad c’è chi racconta come sia l’inizio di una rivoluzione; per altri si tratta di un apparecchio inutile e costoso e, per altri ancora, sarebbe anche qualcosa di interessante se solo Apple vi avesse inserito la propria tecnologia preferita.
La verità finale è che conta solo ciò che ci cambia la vita, anche in piccolo, anche marginalmente.
Invito alla visione del filmato http://xrl.us/bhjk69, dedicato ai cento anni di nonna Virginia.
Debole di vista e sofferente di glaucoma, nonna Virginia faceva fatica a leggere e soprattutto a scrivere. Le hanno regalato un iPad il cui schermo luminoso e la tastiera virtuale hanno cambiato la sua vita.
Nel giro di pochi giorni nonna Virginia aveva letto due libri e soprattutto aveva ripreso a comporre limerick, composizioni tradizionali in rima che sono sempre state la sua grande passione.
Se iPad cambierà in meglio la vita delle persone che lo usano, sarà un successo indipendentemente dalle vendite o dalle rivoluzioni. Trovo appropriato chiudere queste pagine con un limerick di nonna Virginia, dedicato a sé e al suo iPad. Con l’augurio per tutti noi di trovare tante cose che cambiano la vita.

To this technical-ninny it’s clear
In my compromised 100th year,
That to read and to write
Are again within sight
Of this Apple iPad pioneer.

Questa tecnononna secolare
faticava a scrivere e guardare;
ora ha un punto fermo,
del suo iPad lo schermo,
che la aiuta a leggere e creare.