QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Parlare resta gratis

Si è capito da tempo che i detentori di un iPhone acquistano online più disinvoltamente dei possessori di un Android.

Ultimamente, nonostante il rapporto tra base installata di Android e iPhone continui ad aumentare a favore del primo, si è anche saputo che le app per iOS generano il 75 percento in più del fatturato originato dalle app per Android.

A fare notare queste cose ci si sente rispondere che chi acquista Apple ha più soldi, con Android si risparmia eccetera.

Poi arriva questa ricerca di Parks Associates a mostrare che c’è un divario consistente tra l’uso di riconoscimento vocale su iOS (stile Siri) e quello su Android (stile Google Now), a favore di iOS.

Riconosco che in molte situazioni far pagare chi apre bocca per dire qualcosa sarebbe una eccellente misura di contenimento e civiltà. A parte questo, mi sembra che parlare sia gratis. Ma non c’è verso, qualsiasi metrica di consideri, iOS è sempre davanti.

Non sarà che c’è una questione di design e che a volte quando qualcosa costa meno, è perché vale meno?