QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

C’è sempre un Mac

Il Mac è rimasto a casa e il progetto era aggiornare il blog attraverso Chrome Remote Desktop. Che ha funzionato benissimo, fino a quando per qualche ragione Mac ha perso la connessione e aggiornare è diventato impossibile.

Il resto delle giornate è andato meravigliosamente dal punto di vista delle cose da fare; iPad e iPhone hanno sbrigato graziosamente tutto il lavoro. In particolare, con iPad ho pubblicato un centinaio di tweet ciascuno corredato di una foto, quasi sempre soggetta a un minimo editing come un ritaglio o un aggiustamento automatico dei livelli di colore. Ho iniziato alle otto e a fine giornata, rientrato in albergo, iPad aveva ancora carica.

La sera, chiaro, dopo la cena di chiusura lavori c’era la festa. Con il Mac di ordinanza.

Dj Set