QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Aperto non troppo

Confesso di fare più fatica che in passato a seguire le evoluzioni di Apple in ambito open source.

Le cose stanno andando piuttosto bene in realtà, in un’ottica di apertura: basti per tutti ResearchKit, il telaio per la costruzione di app per la ricerca medica.

È l’organizzazione, che si sta perdendo. ResearchKit ha la sua pagina, meritatissima, però distinta da tutto il resto del lavoro; a scrivere apple-com-opensource si ottiene una cosa del tutto diversa che a scrivere opensource-apple-com; Mac OS Forge è in stato di abbandono; dalla (buona) pagina riepilogativa si finisce su pagine che in comune hanno niente, eccettuata la tematica. Eccetera.

Speriamo che Apple di open source ne faccia sempre di più. Un approccio più rigoroso alla raccolta di tutte le iniziative non guasterebbe.