QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Come volevasi impaginare

Come anticipato, inizio la traduzione di un tomo consistente sulla programmazione in iOS.

Mi aspettavo di utilizzare LibreOffice. Invece l’editore mi ha messo a disposizione file perfettamente formattati in… Pages.

La complessità del libro, più di trecento pagine fitte di listati, tabelle, rimandi, note a pié di pagina, inserti è rimarchevole.

L’idea di Word come software professionale contrapposto agli altri che non lo sono, di cui è impossibile fare a meno, che tocca usare anche controvoglia eccetera. Il novantanove percento di chi lo sostiene potrebbe farne a meno nel novantanove percento dei casi. E il novantanove percento delle volte sarebbe meglio per tutti.

Fatti i calcoli, Word serve davvero tre volte su cento. Il resto è illusione o autocondizionamento.

(Tutto ciò non toglie che sia cosa buona, giusta e doverosa sostenere attivamente LibreItalia e il software libero).