QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

La seconda occasione

Ogni tanto si legge che su Internet la comunicazione deve essere breve e in effetti pare che l’attenzione dopo il tempo di un Mi piace si azzeri o quasi.

Balle. L’articolo di Federico Viticci su MacStories, Vita dopo il cancro: come iPhone mi ha aiutato ad adottare uno stile di vita più salutare è di lunghezza inusitata.

L’ho letto tutto. Il bello del digitale dovrebbe proprio essere che una pagina può avere potenzialmente nessun limite imposto. A naso ci vogliono tre quarti d’ora, forse un’ora, non ho tenuto il conteggio. È in inglese, perché @Viticci ha scelto da tempo di rivolgersi a un pubblico più globale.

Chi non lo legge perde qualcosa. Federico racconta di come si è guadagnato la sua seconda possibilità e di come se la voglia giocare al meglio. Senza smancerie, con umorismo, diritto al punto, documentato quasi all’ossessione. Forse la migliore inchiesta su health and fitness declinato in salsa iPhone, se lasciamo per un momento da parte le cose più importanti.

L’articolo non ha bisogno di giudizi. È una storia di vita, una gran bella storia di vita. In secondo piano ci sarebbero anche dei contenuti che riguardano Apple e su questi ha messo il sigillo qualcuno più importante di me.