QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Sempre i soliti

La rivista online e app Flipboard ha spiegato sul proprio blog come ottenere un’interfaccia fluida sulla versione mobile del proprio servizio: abbandonando lo sviluppo web tradizionale per rifare tutta la pagina in modalità canvas.

Per farla brevissima, canvas è un attributo di Html5 usando il quale si può aprire in una pagina web una sorte di lavagna su cui disegnare in JavaScript. A Flipboard, invece che strutturare la pagina con il normale Html, l’hanno interamente disegnata su un canvas. Il risultato sono scorrimenti dell’interfaccia che arrivano anche a sessanta fotogrammi per secondo, un risultato tecnicamente irraggiungibile con Html e Css.

Canvas c’è da un pezzo, ma solo adesso comincia a essere metabolizzato e sfruttato per quello che potrebbe essere uno sviluppo del web in termini estetici e prestazionali che oggi pensiamo inconcepibile, a torto.

Chi lo ha inventato? I soliti. Quelli che pensano solo a vendere telefoni costosi, che hanno rubato l’interfaccia utente a Xerox come peccato originale, che non fanno vera innovazione ma solo marketing scintillante, che fanno computer uguali a tutti gli altri ma li truccano con un po’ di alluminio levigato per gonfiare il prezzo.