QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Aria avvelenata

Mancano quattro giorni a un evento di presentazione. Arriverà di sicuro qualcosa per Mac, dico certamente Yosemite e poi anche nuovi Mac. Immagino ci saranno nuovi Mac desktop prima ancora che portatili. Si rumoreggia anche dell’annuncio dei nuovi iPad, che è circa l’ora giusta per iniziare la campagna natalizia.

È abbastanza per avere aspettative e curiosità per qualunque persona minimamente interessata. Un paio di amici che non si occupano del settore mi hanno chiesto informazioni per l’acquisto di un iPad. Normalmente rispondo compra quello che ti serve quando ti serve, l’unico consiglio sensato. Stavolta ho risposto se puoi attendere per una settimana fallo, così vedi la nuova offerta e hai più informazioni per decidere.

E il Wall Street Journal sta a parlare di Mac in produzione a dicembre, iPad fantomatici che sarebbero stati rinviati al 2015, tutto tranne quello che interessa a una persona desiderosa di informazioni su che cosa scegliere e che cosa si possa effettivamente acquistare.

Mi chiedo a chi serva questo tipo di copertura, altro che ai clic sui banner. E trovo irrespirabile quest’aria di indifferenza per i fatti concreti, sempre in coda a qualcosa che arriva sempre sei mesi dopo (e ovviamente, poi, non apparendo in quanto inventata, viene posposta). Che tristezza.