QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

La civiltà della cucina

Leggo un articolo intitolato Iniziare a bloggare con Microsoft Word.

Provo a immaginare un analogo Iniziare a cucinare con i Quattro salti in padella.

Degnissimi, per una situazione eccezionale. Come abitudine quotidiana è costosa e insoddisfacente, proprio come Word. L’estetica è omologata, il sapore è standard, esattamente come in Word. Il blog come espressione personale dovrebbe portare originalità. Consapevole che sto usando il tema standard di Octopress. Intanto però già Octopress non è mainstream.

Dico tutto ciò da incapace totale in cucina, per giunta nell’era del food porn. Eppure a buttare della pasta in acqua bollente, o due uova in padella, bisogna imparare. Perfino il microonde dà qualcosa da apprendere, per quanti pulsanti specialistici possa sfoggiare. Chi cucina tutti i giorni al microonde premendo un tasto?

Eppure c’è gente che si mette a bloggare con Word. Sembra poco e invece è un dramma. Perché lo stesso approccio poi percola in mille altre situazioni che impattano sulla società.