QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Più veloce di TeX

Holy Mother of God / You’ve got to go faster than that to get to the top. (Genesis, Dance on a Volcano)

Una delle voci principali alla categoria cose che dovrei seguire più in fretta per tenere il ritmo è TeX/LaTeX e al momento tutto quello che posso fare è lanciare avvertimenti benevoli, sperando che qualcuno li raccolga e tenga il ritmo almeno lui/lei.

L’avvertimento di oggi è l’uscita di LyX 2.1.0. LyX è una via di mezzo tra l’editing puro in LaTeX e un vero e proprio word processor, ovvero leva molta della difficoltà iniziale di apprendimento senza precludere alcun progresso futuro.

LaTeX è una delle materie la cui padronanza è buon viatico per cavarsela con i contenuti informatici del XXI secolo a qualsiasi livello di requisito. Office può essere usato da centinaia di milioni di persone in tutto il mondo, ma – direbbero gli inglesi – è carne morta. Non porta da alcuna parte, non apporta alcun vantaggio. Se non a chi ancora lo vende (e ci vuole coraggio).

Prima ci si dà a Html, a LaTeX, a Xml, almeno a Markdown, meglio è. Per quanto riguarda LyX occorre installare prima MacTex e poi metterci un pizzico di curiosità. I risultati non tarderanno e le possibilità sono infinite. come fare questo, con Office? È una delle nuove possibilità di LyX.

Testo impaginato su LyX

Mi si dirà che però c’è sempre qualcuno che chiede file in formato Office. Se è solo per questo, c’è sempre Pandoc.

You better start doing it right. / Let the dance begin.