QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

App che cambiano il mondo

Mentre scrivo, Macity mette in pole position sulla sua pagina l’importantissimo avvento di Punizione Pazzo, il gioco di calcio e logica che spopola gratis in App Store.

Niente contro il calcio e ampie simpatie per la logica. Preferisco comunque segnalare FireChat, app di messaggistica che ha qualcosa di assolutamente particolare e con un milione di concorrenti dentro App Store non è cosa facile da scrivere: diffonde connessione Internet via peer-to-peer.

Esempio facile facile: sala riunioni sotterranea e non c’è campo, né una base Wi-Fi. Ipotizzando che ci siano abbastanza iPhone a usare FireChat, i telefoni si agganciano tra loro e l’iPhone più vicino all’esterno si aggancia con un iPhone fuori dalla sala, dove c’è campo e un hotspot, oppure c’è Wi-Fi. Tutti gli iPhone, aiutandosi l’uno con l’altro, a questo punto riescono ad arrivare su Internet. Anche quelli nel punto più isolato della sala riunioni.

Che FireChat prenda piede o meno è un problema relativo: Apple ha inserito in iOS 7 una tecnologia detta Multipeer Connectivity Framework, che tutte le app possono utilizzare e consente esattamente quanto descritto. FireChat è solo il primo esempio.

AirDrop funziona secondo lo stesso principio, solo che consente unicamente lo scambio di file e non il prolungamento di una connessione Internet. È la stessa situazione in cui si trova Android (neanche a dirlo, una app innovativa appare su iOS).

Se a Macity la trovano notizia degna di nota, possono copiare e incollare da Cult of Mac. Anche se capisco quanto Punizione Pazzo sia fondamentale.