QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

La caduta del prezzo

Seguo pochissimo le guerre dei prezzi ma devo fare un’eccezione per Google Drive, che ha abbassato la tariffa dei cento gigabyte di spazio disco su Internet – ora è di moda dire cloud – a 1,99 dollari al mese.

Al cambio attuale, sono 1,43 euro. In un anno, 17,16 euro. Per cento gigabyte. A Milano, se aggiungi il caffè e pretendi pure la birra, non ci esce una pizza.

Forse la discesa dalla soglia storica dei 4,99 dollari/mese potrebbe significare molto in termini di numero di adesioni. Se continua il trend, da qui a qualche anno verrà da mettere in discussione il fatto stesso di tenersi dischi in casa, a parte quello di lavoro, con pochissime eccezioni (montaggi audio e video vari, per esempio).