QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Quando il gioco si fa cifrato

Ci sono miei amici che si sono un po’ stufati delle questioni riguardanti le intercettazioni dell’Nsa – e tutti quanti i servizi segreti di qualsiasi Paese, si parla degli americani sono perché fanno moda – così come della disinvoltura di Google sulla tutela della privacy personale e qui e là. Anche perché lavorano con privati e aziende a un livello che impone la sicurezza di comunicazioni riservate.

Al che si sono rimboccati le maniche e hanno creato un’offerta di mail cifrata e inespugnabile, residente su server… svizzeri: quelli dove l’accesso arbitrario alla posta da parte di estranei, dai criminali informatici ai magistrati che abusano del loro potere, è il meno probabile di tutti.

Hanno appena avviato la campagna di finanziamento di Mail Shield su Indiegogo e puntano a farsi finanziare il progetto nei prossimi due mesi.

Mi piace che siano miei amici, perché li conosco e so come lavorano e so che mi posso fidare. Mi piace che non sia il mio lavoro, perché non ci guadagno niente a parlarne e anzi, ho partecipato alla campagna di finanziamento comprandomi – se tutto andrà a buon fine – una casella corazzata e inespugnabile per la posta elettronica. Mi serve per un messaggio su cento, ma quando serve, quel prezzo lì è risibile.

Insomma, ne parlo bene perché so da dove arriva e ci posso mettere la mano sul fuoco. Tutto quello che ho da guadagnarci è una casella di posta veramente privata. L’iniziativa merita.