QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Il giusto itinerario

Un nuovo anno deve partire alla grande e nel modo più efficiente.

Alcuni comprano un’auto da duecentocinquanta chilometri l’ora per guidarla su strade dove si va in fila indiana e c’è un semaforo ogni duecentocinquanta metri.

Poi fanno i test, tipo accelerare a tavoletta in un tratto di autostrada libero da autovelox e sì, la macchina fa i duecentocinquanta. Com’è che da casa a ufficio ci si mette così tanto, allora?

Se si nota una somiglianza con quelli che acquistano una Adsl ventimega e poi passano la giornata a sacramentare davanti allo speedtest del momento, è voluta.

Tutto è più complicato di così. Dentro l’auto ci sono centinaia di componenti cruciali; la macchina più sfavillante deluderà comunque se l’itinerario era quello sbagliato.

Ore passate sullo speedtest e magari neanche un secondo a chiedersi se i Dns siano i migliori possibili. Significa che trattasi di intrattenimento personale e allora consiglio piuttosto di trovarsi amici su lichess, delle tante alternative possibili.

Per capire la qualità dei propri Dns può aiutare namebench. Compatibile Mac, gratis, aperto. Nel giro di una decina di minuti effettua una serie di test e infine suggerisce una configurazione di Dns basata sui criteri del più veloce e del più vicino. A me consiglia per esempio di impostare il Dns primario di Google e solo dopo quelli di FastWeb, il mio provider.

È inutile ripetere ossessivamente il test ogni tre giorni e anzi fa peggio, perché i risultati verranno progressivamente falsati. In presenza di ossessione, alzare il numero delle query, le interrogazioni inviate ai vari Dns consultati. Aumenterà la lunghezza del test e probabilmente, leggermente, anche la precisione del risultato.

I messaggi dettagliati sono più allarmistici del dovuto e non devono allarmare, se non si sia preventivamente pasticciato molto da soli.

Dns sta per Domain Name System, sistema dei nomi di dominio, e indica il meccanismo che consente di scrivere macintelligence.org al posto di 174.34.167.172 e provvede ad associare il giusto numero IP con il giusto indirizzo umano del sito.

I numeri Dns si inseriscono nelle Preferenze di Sistema di Mac, voce Network, pulsante Avanzate, scheda Dns.

Per i curiosi sulla corrispondenza tra nome sito e numero IP c’è il comando dig del Terminale: per esempio dig macworld.it.

La pagina DnsStuff fornisce tutti gli strumenti base per farcela da un browser.

Mai visto uno che se la prende con l’acquedotto municipale perché dalla canna del giardino esce un filo d’acqua e ignora il masso accidentalmente posato sul tubo di gomma? Ecco, con un pizzico di esagerazione è uno che trascura i Dns di sistema e fa uno speedtest dopo l’altro.