QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

I lanci del disco

Quanto vive un disco rigido?

È uscito uno studio di Backblaze, società di backup online, basato su circa venticinquemila dischi di qualità consumer, gli stessi che troviamo in negozio. Tre quarti di questi sono sopravvissuti oltre i quattro anni di vita. La stima è che metà dei dischi rigidi passi i sei anni e metà no. Non sanno ancora quale possa essere il limite massimo.

Esiste da sei anni la ricerca di Google, che non tira conclusioni ma spiega un sacco di cose sull’importanza delle variazioni di temperatura, sulla scarsa efficacia della prediagnostica Smart e tanto altro, su una popolazione di oltre centomila dischi.

Sempre dal 2007 arriva il trattato dell’università Carnegie Mellon, sempre su una popolazione di centomila dischi, che esprime un tempo medio di guasto tra un milione e e un milione e mezzo di ore.

Riassumo. Bisogna considerare la vita media di un disco rigido come si considera quella di un gatto, un pesce rosso, un criceto, un frigorifero, una bougainvillea.

La vita effettiva del mio gatto, pesce rosso eccetera conta zero nel momento in cui si parla del gatto di un altro. Che potrebbe vivere molto di più o molto meno e il fatto che sia della stessa razza conta poco o niente, salvo episodi precisi e documentati.

Anche se di gatti ne ho venticinque. Le misure le ha prese gente che ne ha visti venticinquemila.