QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Il partner inaspettato

Fearandil ricordava con ragione giusto l’altroieri che i giochi escono prima su console e su Windows.

Dovremo però confrontarci con un mondo che continua a cambiare. Dall’intervista di GamesBeat a Frank Gibeau, alto dirigente di Electronic Arts, uno dei colossi del gioco elettronico, sui risultati trimestrali:

Per la prima volta nella storia di Electronic Arts, Apple è stata il nostro maggiore partner di vendita.

Niente GameStop, niente Media World, niente Amazon. App Store.

Gibeau stesso ammette che si sia trattato di un trimestre anomalo per la mancanza di blockbuster, titoli di cassetta, in uscita per le console. Nondimeno, cinque anni fa questa sarebbe stata fantascienza.

Quanto a Windows, la questione è semplice. Benedict Evans ha mostrato come nel 2009 fossero Windows nove apparecchi su dieci di quelli capaci di collegarsi a Internet.

Adesso sono meno di un quarto.

Microsoft può riuscire a trasformare tavolette e telefoni Windows in prodotti con una quota di mercato significativa. Ma non sarà mai più dominante.

E forse anche i videogiochi non usciranno più su Windows con tutta questa fretta.